home‎ > ‎Chi siamo‎ > ‎

Chakra (e Nutrizione)

pubblicato 10 lug 2014, 06:03 da TEMPO diSERVIRE   [ aggiornato in data 10 lug 2014, 06:07 ]



Oltre al corpo fisico, ai corpi energetici, dobbiamo preoccuparci di 
nutrire adeguatamente anche i centri energetici, o chakra che sono 
posti a livello del corpo eterico e hanno il compito di ricevere, di 
trasformare, di distribuire l'energia. 
I principali chakra sono sette, ad ognuno di questi centri 
corrisponde un elemento nutrizionale, un colore, una vibrazione, una 
pietra, un cristallo una essenza, un metallo.
Tutti questi elementi concorrono, a vari livelli, al nutrimento dei 
centri energetici, al loro sviluppo, alla loro armonia, al loro 
equilibrio.

AL PRIMO CHAKRA corrispondono LE PROTEINE
e' associato all'elemento Terra, è posto in corrispondenza
del 
coccige e risponde per il corpo fisico
E' la sede delle energie vitali, di tutti gli istinti primari
legati 
alla sopravvivenza e alla conservazione della vita. Diventare 
consapevoli del primo chakra vuol dire acquisire la comprensione del 
corpo che è anche la condizione indispensabile per la sua
guarigione
Le proteine sono l'alimento indispensabile per questo centro 
energetico
il colore che vibra con la sua energia è il rosso ed anche tutti
gli 
alimenti di questo colore, perciò ogni volta che ci sentiamo
deboli , 
disorientati, o in disarmonia o poco radicati a questa realtà 
terrena, sappiamo che con le proteine e gli alimenti di colore rosso 
possiamo riattivare il chakra e migliorare la nostra stabilità.
però possiamo intervenire anche ad altri livelli. Per esempio 
possiamo usare una luce o un tessuto rosso, pietre come il Rubino, 
corallo rosso, granato, diaspro rosso, oppure si può alzare la sua 
frequenza vibrazionale con l'olio essenziale di rosa rossa, di 
cannella, con oli essenziali speziati e caldi, si può ricaricare 
questo centro con un metallo : il ferro.

al SECONDO CHAKRA corrispondono I LIQUIDI 
e' associato all'elemento Acqua, è situato nella zona
dell'osso sacro 
e risponde per il corpo eterico
è il chakra che corrisponde alle funzioni corporee che hanno a che 
fare con il liquidi
, l'acqua è indispensabile alla vita del nostro corpo e serve
per 
renderlo fluido, armonico, serve per diluire e drenare le tossine.
Bere in modo corretto, e consapevole, magari lentamente, a piccoli 
sorsi è diverso che buttare giù un bicchiere di acqua
Possiamo bere con l'intento di purificare i nostri corpi, di 
liberarli dalle incrostazioni non solo fisiche, ma anche psichiche, 
di sciogliere gli indurimenti del corpo e della nostra anima. 
(ricordiamo i riti di purificazione).
Il secondo chakra è in analogia con l'energia delle verdure
succose, 
con la linfa delle piante, (linfa di betulla)
Il colore del secondo chakra è arancione e si può nutrire con
tutti 
gli alimenti di questo colore, assunti con consapevolezza, si può 
nutrire con una luce o un tessuto arancione, con pietre come la 
Corniola, gli oli essenziali per questo centro sono: camomilla, 
sandalo, Ylang-Ylang, il metallo è l' argento.

al TERZO CHAKRA corrispondono GLI AMIDI
e' associato l'elemento Fuoco, è situato nella zona del
plesso 
solare, risponde per il corpo emozionale
con il fuoco accresciamo la nostra forza, la volontà,
l'energia 
GLI AMIDI sono il carburante del terzo chakra sono alimenti 
facilmente convertibili
l'uso di zuccheri, di energetici impoverisce il terzo chakra e la 
salute in generale
Questo centro è il punto di confluenza di organi fondamentali: il 
fegato e lo stomaco, che influenzano tutta la condizione energetica 
della persona, la sua vitalità il suo calore inteso a tutti i
livelli.
Questo centro è di colore giallo e si può nutrire con
l'energia di 
tutti gli alimenti di questo colore, inoltre con una luce o un 
tessuto giallo, con le pietre: quarzo citrino, occhio di tigre, 
ambra, topazio giallo, con gli oli essenziali di menta, lavanda, 
rosmarino bergamotto, il metallo è il rame

al QUARTO CHAKRA corrispondono i VEGETALI
è associato all'elemento Aria, è situato nei pressi della
regione 
cardiaca, è un punto di equilibrio e di scambio
Questo centro è in analogia con il cuore, con il sistema
sanguigno, 
con i polmoni e con la respirazione
I vegetali, in modo speciale, racchiudono l'energia vitale della
luce 
solare e contengono in modo equilibrato tutte le caratteristiche 
energetiche dei quattro elementi.
I vegetali sono il risultato di processi cosmici e terrestri non sono 
nè Yin nè Yang e rappresentano l'equilibrio e la
neutralita' che e' 
la caratteristica del quarto chakra, perciò quando mangiamo, per 
esempio della verdura dalle belle foglie verdi, sappiamo che i suoi 
principi vitali ed energetici andranno a rafforzare questa 
particolare zona del corpo.
Il colore di questo centro è verde e rosa, e può essere nutrito
con 
tutti i cibi di questo colore e con le vibrazione della luce o da un 
tessuto di questi colori, con le pietre come: Smeraldo, giada verde, 
tormalina rosa, quarzo rosa, con gli oli essenziali di geranio, rose 
rosa, rosmarino, lavanda, gelsomino, il metallo è l'oro, ma
anche 
oro, argento e rame insieme, poichè questo centro si può dire
sia la 
sintesi dei tre centri inferiori.

al QUINTO CHAKRA corrisponde la frutta LA FRUTTA 
Questo centro si trova all'altezza del pomo di Adamo, ha a che
fare 
con la comunicazione, con la parola e la creatività.
La frutta nella scala evolutiva del cibo, si trova in una posizione 
privilegiata, poichè nel consumarla non si sopprime la pianta che 
l'ha prodotta. La frutta è ricca di vitamine e contiene sali
minerali 
in notevole quantità. 
Questo centro si può nutrire ammirando il mare, ed "estraendo" con
il 
pensiero la sua energia, applicando sulla gola una luce o un tessuto 
dello stesso colore, portando al collo pietre come: l'acquamarina
turchese, calcedonio, agata blu, amazzonite, fluorite, tormalina 
azzurra, con oli essenziali come eucalipto, pino, lavanda
Per gli altri centri le pietre si possono portare dove si preferisce, 
basta prima programmarle secondo l'uso che se ne vuole fare.

al SESTO CHAKRA corrispondono i fiori o meglio le loro componenti 
eteriche, è situato tra le sopracciglia, è collegato alla
ghiandola 
Pineale, risponde per il corpo mentale
è certamente nutrito, dai nostri pensieri, da ciò che leggiamo
vediamo, dalla nostra capacità creativa a livello superiore,
può 
esser nutrito con una luce, con un tessuto color indaco, con pietre 
come il lapislazzuli; il suo livello vibrazionale può essere
elevato 
con essenze floreali e quando la psiche è contaminata dalla
emozioni 
e perde la sua lucidità e la sua neutralità si può
equilibrare con 
prodotti derivati dai fiori.
Per quanto riguarda le facoltà mentali può essere equilibrato
con gli 
oli essenziali definiti cefalici, come rosmarino, bergamotto, 
basilico, agrumi.

al SETTIMO CHAKRA corrispondono le emanazioni odorose
risponde per il corpo spirituale
come quelle del bastoncino di incenso acceso per collegarsi o per 
richiamare l'energia divina (profumo di rosa o di viola dei
santi), 
nell'incenso vi sono sali d'oro, e l'oro da sempre è
stato collegato 
con la divinità.
il settimo centro è collegato con l'epifisi - 
ci immette nella dimensione transpersonale o spirituale, può
essere 
nutrito, stimolato o riequilibrato con la luce viola, con tessuti in 
questo colore, con cristalli come l'ametista e il cristallo di
rocca, 
con gli oli essenziali di viola, incenso, sandalo, ambra e bruciando 
nel brucia essenze resine profumate.

ALIMENTI ED ENERGIE ACIDI, NEUTRI, ALCALINI
Un altro argomento importante per quanto riguarda il processo 
olistico della nutrizione è quello di porre attenzione al livello
di 
acidità degli alimenti e delle energie.

Ricordiamo che dovremmo avere una dieta, sia per quanto riguarda il 
fisico che per quanto riguarda gli altri corpi sottili,
all'ottanta 
per cento alcalina, tenendo presente che dal punto di vista fisico 
tutto ciò che acidifica decalcifica, sono acidi pomodori, patate, 
caffè, zucchero, alcool, proteine, noci, cereali, latticini.
Quando percepiamo che la nostra energia sta diminuendo e la nostra 
mente non è più lucida, viene invasa dalle emozioni e fa i
capricci, 
possiamo capire che vi è un eccesso di acidità a livello
psichico, 
infatti vi sono musiche come il rok, colori come il rosso, nero, 
giallo, vi sono situazioni che si possono definire acide, come per 
esempio assistere a spettacoli violenti, lavorare al computer, essere 
sottoposti a forti emozioni.
E' necessario imparare a compensare queste situazioni con cibi, 
energie e momenti di tipo alcalino, per esempio quando si lavora al 
computer si può accendere un bastoncino di incenso o sentire in 
sottofondo musica classica. 
Sono alcaline tutte le cose naturali, la frutta, la verdura, i 
tessuti naturali, la luce naturale, i paesaggi, l'arte, i
sentimenti, 
la meditazione, la musica classica e New Age, i colori blu, indaco, 
violetto bianco e tutti i colori pastello, il verde è neutro.

Con questo sistema simbolico- analogico possiamo mettere in atto 
delle strategie molto efficaci. Per esempio, se sappiamo che uno 
squilibrio ha colpito un organo o un corpo energetico, oppure se 
vogliamo potenziarne il funzionamento possiamo predisporre una azione 
mirata e consapevole usando tutti gli elementi che sono sulla stessa 
frequenza vibratoria: scegliamo un alimento in sintonia vibratoria 
con ciò che vogliamo curare, lo abbiniamo al metallo
corrispondente 
per esempio in preparazione omeopatica, ad un colore, ad una essenza, 
tutti legati dalla stessa vibrazioine energetica. 
Esiste poi la possibilità tramite gli alimenti, di entrare in 
sintonia con l'energia del giorno della settimana e del suo 
governatore planetario, e questo vale anche per i preparati in cui 
sono presenti i metalli.
Questi brevi esempi ci possono già far capire che molti sono gli 
elementi che concorrono nel processo olistico della nutrizione, 
l'importante è esserne consapevoli, ma ancora più
importante, dal 
punto di vista della nutrizione è capire che. 
tutto il nostro sistema, fisico-energetico, funziona con
l'energia e 
non con il cibo benche' buona parte di questa energia venga
ottenuta 
dagli alimenti.
L'arte consiste nel saper dosare, i cibi, i colori, le musiche, 
le pietre, le essenze, i profumi, ovvero le energie., nel saper 
discernere ciò che in momenti e circostanze diverse va bene per
noi, 
questo ci consente di creare e mantenere in armonia tutto il nostro 
essere, ci consente di far vibrare i nostri corpi sottili in modo 
equilibrato, ci consente di mantenere un livello vibrazionale 
elevato, che è il presupposto del nostro benessere bio-spico- 
spirituale
Essere in armonia con se stessi e' il presupposto per avere un
ottimo 
rapporto con gli altri e con il mondo che ci circonda, è un modo
per 
portare armonia, collaborazione e pace.



NOI SIAMO QUELLO CHE PENSIAMO, QUELLO CHE SENTIAMO, QUELLO CHE 
MANGIAMO 

Se e' importante cio' che si mangia lo e' altrettanto il modo con cui 
si assumono gli alimenti; generalmente noi diciamo che mangiamo ma in 
realta' INGHIOTTIAMO - INGERIAMO; la differenza tra mangiare e 
ingerire e' la stessa che c'e' tra VIVERE o solo ESISTERE. 
Il potenziale del cibo nel nostro corpo non risiede solo nel cibo 
assimilato MA NELLA COSCIENZA , NELLA CONSAPEVOLEZZA CHE CI 
AGGIUNGIAMO, nella comprensione di cio' che stiamo facendo. Noi 
sappiamo quando mangiamo un pezzo di pane o un frutto, ma raramente 
comprendiamo COSA SONO VERAMENTE; non e' una forma fisica anche se 
saporita quella che assimiliamo ma e' un' infinita danza di 
particelle vitali. L'alimentazione e' vita ed in questo senso 
l'alimentazione e' anche una informazione relativa al Principio 
Vitale, o Divino, che il cibo assunto in modo consapevole trasmette 
alle cellule del corpo fisico ed ai corpi sottili. Il cibo ci mette 
in relazione, in comunione con la scintilla di vita che e' in noi.
Con il cibo si possono nutrire i corpi sottili; si pensi a quando non 
si e' stati bene per un certo periodo, e poi al momento in cui si 
ripreso un po' ad alimentarsi: quel pochissimo cibo che si e' assunto 
sembra aver ridato forza, e gia' dal primo boccone qualche cosa si e' 
modificato, quel primo boccone sembra, aver messo in moto meccanismi 
inspiegabili ed in effetti e' cosi', poiche' il cibo ha una 
importanza vitale per il nostro organismo ma non solo per quello, lo 
e' anche per il corpo eterico, astrale e mentale. Il cibo contiene 
infatti dei principi che esprimono oltre al valore nutritivo, 
vitamine sali minerali ecc, anche la saggezza, la luce, la vita dei 
livelli divini da cui provengono normalmente. Si ha una conoscenza 
abbastanza superficiale di come nutrire correttamente il corpo 
fisico, e non si sa quasi nulla di come si possono nutrire gli altri 
corpi, ma per assumere con il cibo anche le sostanze più sottili
e' 
necessario rispettare certe condizioni. Se impariamo a nutrire i 
nostri corpi superiori avremo una ricaduta di energia nel cervello e 
nel plesso solare e negli organi.
Questo e' un modo per "riportare" il divino nella materia per 
alleggerire il nostro veicolo fisico per sperimentare, e per 
percepire livelli sempre più sottili. Tramite il cibo si puo'
entrare 
in contatto con gli elementi, mangiando possiamo entrare in relazione 
con gli Angeli che presiedono questi quattro elementi l'Angelo della 
Terra, dell'Aria del Fuoco e dell'Acqua; possiamo chiedere loro di 
aiutarci a costruire il nostro corpo fisico e renderlo sano, 
vigoroso. Quando ingerendo il cibo l'uomo si lega col pensiero a 
questi quattro angeli riceve delle particelle molto piu' sottili e 
specializzate grazie alle quali puo' costruire i corpi sottili. 
Anche cio' che si mangia assume una notevole importanza. Essere o no 
vegetariani e' una questione di livello evolutivo, la differenza tra 
alimentazione a base di carne e l'alimentazione vegetariana sta nella 
quantità di raggi solari catturati e contenuti dal cibo, ortaggi e 
frutti sono talmente impregnati di raggi ,da poter essere considerati 
un condensato di luce solare ed in più lasciano pochissimi
residui. 
La nocivita' della carne dipende anche dal fatto che gli animali 
veicolano la paura e il terrore della morte. In certi casi può
essere 
utile osservare dei periodi di digiuno. Il digiuno può essere
inteso 
come una purificazione del corpo e come una purificazione dei livelli 
più sottili; vi e' infatti un digiuno psichico, se cosi' si può
dire, 
che e' un rinunciare a sentimenti, pensieri non positivi che 
appesantiscono A TUTTI I LIVELLI; che e' un liberare, disintossicare 
i nostri corpi sottili, da ogni pensiero, sentimento che non sia 
pulito. Il compito dell'uomo e' di far passare la materia nel proprio 
corpo e vivificarla ma non bisogna farla passare solo attraverso lo 
stomaco, ma anche attraverso IL CUORE, I POLMONI E IL CERVELLO e 
anche riconoscendola, ammirandola. Mangiando introduciamo la vita e 
questa se saprete dirigerla provvedera' ad infiltrarsi ovunque 
sospingendovi verso stati di coscienza di ricchezza e splendore 
straodinari. Vi sono alimenti che permettono la sintonizzazione con 
particolari vibrazioni. Tramite il cibo usato con consapevolezza ed 
intento, noi possiamo veramente sintonizzarci con le energie cosmiche 
ed attingere a questo grande serbatoio di energia e di equilibrio. Vi 
sono alimenti che corrispondono alle vibrazioni del governatore di 
ogni giorno della settimana per cui è possibile sfruttarne al
massimo 
le qualità e le possibilita'. 
Vi sono minerali, essenze, erbe che contribuiscono a curare, nutrire 
e a fortificare oltre il corpo fisico ma anche il corpo eterico, 
emozionale, mentale, e l'aura.

fonte http://goo.gl/EMi5IN
Comments