home‎ > ‎Chi siamo‎ > ‎

Candele

pubblicato 14 lug 2014, 03:22 da TEMPO diSERVIRE


.: corrispondenze :.


Arancione : utilizzando candele di questo colore e' possibile potenziare e stimolare le capacità energetiche.
Argento : analogamente al nero, neutralizza gli effetti negativi di scongiuri e rituali; serve inoltre per attirare la protezione divina e favorire la spiritualità.
Bianco : e' uno dei colori fondamentali e viene utilizzato nei rituali di divinazione, esorcismo, chiaroveggenza, e in tutte le pratiche finalizzate a rafforzare la spiritualità dell'individuo.
Blu,Azzurro: i rituali con candele blu sono associati alla lealtà, all'onore, alla pace, alla protezione e ai sogni premonitori.
Giallo : si utilizza per rituali riguardanti l'attrazione tra le persone, il fascino, la capacità di persuasione e la fiducia reciproca.
Grigio : nei rituali con candele e' il colore più indicato per neutralizzare tutte quelle azioni che tendono a produrre energie negative.
Marrone chiaro,Marrone scuro : si utilizza per praticare scongiuri finalizzati a proteggere i familiari e gli animali da compagnia, così come per aumentare la capacità di concentrazione.
Nero : serve per combattere tutto ciò che e' negativo, come per esempio rituali di malocchio, attacchi personali e qualsiasi altro tipo di azione volto a ostacolare o destabilizzare.
Oro : e' il colore utilizzato nei rituali che servono ad attirare l'influenza delle forze cosmiche.
Rosa : le candele di questo colore sono le più indicate per i rituali d'amore, di amicizia e di attrazione non sessuale.
Rosso : e' il colore per eccellenza per i rituali di fertilità, amore, salute, forza di volontà e potenza fisica.
Verde : e' indicato per invocare la fertilità, la fortuna, la prosperità e tutto ciò che e' associato a un futuro migliore.
Viola : i rituali con candele di questo colore tendono ad agevolare la guarigione delle persone ammalate, potenziano le manifestazioni della psiche e favoriscono la protezione della famiglia.

Giorni e colori
Ciascun giorno della settimana è associato a un determinato colore (a volte più di uno),e questo è un altro dei fattori da tenere in considerazione al momento di intraprendere una cerimonia rituale con le candele.


Lunedì bianco, nero
Martedì rosso, argento, grigio
Mercoledì giallo
Giovedì oro, marrone
Venerdì azzurro, blu, rosa, viola
Sabato verde
Domenica arancione

Segni e colori
Ciascuno dei 12 segni dello zodiaco è favorito da un determinato colore (a volte più di uno),e per questa ragione,al momento di praticare un rituale di invocazione,è importante che il colore delle candele utilizzate si armonizzi con il segno astrologico della persona interessata.

Acquario verde
Pesci argento, viola
Ariete rosso
Toro azzurro, rosa,verde
Gemelli giallo, oro, blu
Cancro bianco
Leone arancione
Vergine grigio, giallo
Bilancia azzurro, rosa
Scorpione rosso,
Sagittario argento, viola
Capricorno marrone, nero, verde


La candela arancione
La candela arancione rappresenta il sole e gli aspetti a esso collegati, come la forza o la capacità di superare ostacoli o di intraprendere compiti difficili. Possiede caratteristiche legate alla fertilità maschile e,quindi, conferisce energia all'uomo. Da un altro punto di vista il colore arancione simboleggia il sole al tramonto, ma anche l'alba, per cui e' stato associato all'elevazione dello spirito. La candela arancione viene utilizzata nelle pratiche di alta magia per favorire il magnetismo e le guarigioni. Viene usata anche come mezzo di ringraziamento per il raggiungimento di un obbiettivo o la realizzazione di un desiderio. E' inoltre indicata per invocare la protezione della famiglia e della salute, e anche per ottenere la prosperità.
Colore: si tratta di un colore fertile, di segno maschile, che può comunque aiutare le donne a realizzare il desiderio di maternità. Rappresenta la forza e l'energia del sole nascente ed e' un buon alleato quando si tratta di questioni familiari.
Fiore: la rosa rossa e il giglio bianco sono i fiori che meglio rappresentano il potere della candela arancione, in quanto simboleggiano la forza della natura. La prima e' caratterizzata da un simbolismo maschile, in secondo da un simbolismo femminile.
Giorno: la domenica, tradizionalmente dedicata al riposo, e' il giorno più indicato per ottenere i migliori risultati del rituale. Affinché quest'ultimo sia efficace e' sufficiente recitare alcune preghiere, chiedendo che la candela funga da guida nella vita personale e familiare.
Metallo: il metallo da utilizzare sull'altare e' naturalmente l'oro, da sempre il più apprezzato, che continua a essere la rappresentazione fisica della forza del sole.
Numero: il numero corrispondente non può essere che l'uno, simbolo dell'energia vitale e della forza, base della quale hanno origine tutti gli altri numeri, simbolo matematico per eccellenza.
Ora: ovviamente, il momento migliore per celebrare la cerimonia rituale e' il mattino, ma la si può iniziare anche a mezzogiorno (quando il sole risplende con maggiore potenza) o al tramonto (quando riacquista il suo caratteristico colore arancione).
Pianeta: agli effetti che ci riguardano in questo contesto il sole e' considerato un pianeta, e di fatto governa la candela arancione. Rappresenta la forza della creazione, l'energia inesauribile. E' grazie al sole che esiste la vita sulla terra; la sua luce e il suo calore sono le guide che aiutano l'uomo anche nel rinnovamento della sua fede spirituale.
Pianta: durante la cerimonia e' consigliabile tenere vicini la camomilla e il rosmarino, allo stato naturale o anche sotto forma di preparato industriale.
Pietra: essendo associati alla candela arancione, il diamante e l'ambra dovrebbero essere collocati sull'altare allestito per la cerimonia. L'ambra e' meno costosa e più facilmente reperibile. Entrambe le pietre servono per equilibrare le forze e contribuiscono a captare l'energia degli elementi per indirizzarla verso l'obbiettivo desiderato.
Profumo e incenso: nel corso del rituale si consiglia di utilizzare profumo e incenso alla rosa. Il primo va applicato sulle mani, mentre il secondo purifica l'ambiente dalle vibrazioni negative e migliora la comunicazione.
Salute: in quanto fonte di energia totale, la candela arancione fornisce forza vitale a tutto l'organismo, e in particolare al cuore, alla colonna vertebrale, alla testa e all'apparato riproduttivo.
Segno zodiacale: come il sole, il Leone e' il simbolo della forza. Si tratta del segno dei capi, dei direttori, delle cariche importanti. I nati sotto il segno del Leone contemplano la vita dalla prospettiva del lottatore, dell'uomo valoroso che si costruisce da solo e protegge la famiglia.


La candela argentea
La candela argentea rafforza il piano spirituale dell'individuo, aiutando a concentrarsi nella ricerca della verità e della fede. Uno degli effetti prodotti da questa candela, utilizzata generalmente nelle cerimonie liturgiche, e' quello di permettere il contatto con le forze superiori. Al tempo stesso la candela argentea agisce in modo positivo, agevolando l'evoluzione interiore delle persone e spingendole verso mete più elevate. Favorisce anche i sogni premonitori. Ecco le principali caratteristiche:
Colore: il colore argenteo e' sinonimo di magnetismo, di attrazione e di sovrapposizione tra spirituale e materiale.
Fiore: la rosa rossa, essendo una delle più resistenti, conferisce l'atteggiamento necessario per potersi elevare - a una conoscenza di se stessi - a una dimensione spirituale superiore che comprenda tutti gli esseri.
Giorno: il giorno più indicato per celebrare la cerimonia di invocazione e' il martedì.
Metallo: il metallo prezioso direttamente associato alla candela argentea e' naturalmente l'argento, elemento nobile e malleabile il cui magnetismo produce gli effetti benefici necessari per portare a buon fine il proprio progetto.
Numero: il numero corrispondente alla candela argentea e' il nove, associato alla sapienza e alla vita spirituale a livello superiore.
Ora: il momento migliore per iniziare l'invocazione e' il mattino, in assoluta calma e tranquillità.
Pianeta: il pianeta che governa questa candela e' Marte, i cui potenti effetti introducono l'officiante nel mondo superiore, aiutandolo anche a interpretare i sogni premonitori.
Profumo e incenso: devono essere entrambi di rosa, un aroma etereo e al tempo stesso intenso.
Salute: i benefici effetti della candela argentea sono associati alla sua facoltà di depurare i sistemi linfatico e nervoso.
Segno zodiacale: Sagittario e Pesci sono i segni corrispondenti alla candela argentea. Il Sagittario e' il simbolo delle vocazioni religiose, mentre i Pesci rappresentano il sacrificio e la sensibilità; i nati sotto quest'ultimo segno presentano tendenze mistiche e capacità profetiche e medianiche.


La candela azzurra
Questo colore influisce direttamente sulle emozioni, sui sentimenti e, più concretamente, sull'amore, l'amicizia, il sesso e tutte le manifestazioni di carattere affettivo. La candela di questo colore e' la più indicata per favorire le riconciliazioni, le relazioni stabili e i legami più duraturi. il colore azzurro risveglia la sensualità della persona poiché, essendo associato ad Afrodite, dea greca dell'amore, ha proprietà afrodisiache. A differenza di altri colori, la candela azzurra non viene utilizzata nelle cerimonie religiose, ma solo in pochi rituali magici. Si tratta di una candela che esalta i sensi, la voglia di vivere e la visione positiva delle cose. Inoltre le sono attribuiti effetti di elevazione spirituale a di allontanamento dai fantasmi. Ecco le caratteristiche principali.
Colore: l'azzurro e' un colore essenzialmente maschile, associato alla sensibilità, sia spirituale sia fisica (ma forse più alla prima). Favorisce la conquista e l'intenzione di intraprendere un'unione stabile e duratura; inoltre conferisce forza e autenticità a tutte le azioni cui da' origine.
Fiore: il papavero e il lillà sono i fiori consigliati, in quanto rappresentano la passione amorosa.
Giorno: il più indicato per usare la candela azzurra e' il venerdì, giorno che esercita un'influenza positiva sulla sensibilità degli individui.
Metallo: il metallo più indicato per accompagnare un rituale con candele azzurre e' il rame. Nobile e malleabile, questo metallo e' caratterizzato dalla capacità di conduzione e di trasmissione.
Numero: il numero corrispondente alla candela azzurra e' il sei, associato a Venere, dea romana dell'amore. Questo numero rappresenta la capacità di amare in modo assoluto ma, se ripetuto per tre volte, può essere pericoloso, in quanto diventa il simbolo della Bestia.
Ora: il pomeriggio, e più precisamente l'inizio del tramonto, e' il momento più indicato per celebrare il rituale o l'invocazione con la candela azzurra.
Pianeta: il pianeta dell'amore e' Venere, visibile a occhio nudo nelle primissime ore del mattino; proprio per questo motivo e' sempre stato oggetto di particolare attenzione da parte sia degli astrologi sia degli uomini di tutte le culture e civiltà. E' associato anche alle arti, alla sensibilità e all'armonia.
Pianta: tra le piante che forniscono maggiore energia al corpo vi sono gli spinaci; consumati crudi sono il completamento ideale per il rituale.
Pietra: la più adatta ad accompagnare la candela azzurra e' il lapislazzuli. Molto bella e suggestiva, questa pietra di colore blu intenso rappresenta lo strumento ideale per attirare la pace spirituale e il flusso divino dell'amore, indirizzandoli verso il cuore delle persone.
Profumo e incenso: come anche nel caso del fiore, il profumo con cui ci si deve strofinare le mani e che deve essere diffuso nel corso della cerimonia, così come l'incenso che deve essere bruciato per tutta la durata di quest'ultima, e' il lilla', simbolo della bellezza.
Salute: le candele azzurre proteggono tutti gli organi di fonazione (corde vocali, laringe, faringe, gola), la parte posteriore del cranio (nuca) e le vertebre cervicali. Oltre a esercitare la loro influenza sulle questioni amorose. le candele di questo colore preservano anche l'organismo dalle infezioni, soprattutto quelle a trasmissione sessuale.
Segno zodiacale: i nati sotto il segno del Toro e della Bilancia sono protetti dall'azione della candela azzurra. Il Toro rappresenta la stabilità materiale, mentre la Bilancia e' il segno dell'armonia e della riconciliazione in campo sentimentale.


La candela bianca
Il colore bianco della candela e' associato agli aspetti più intimi della persona, come la bellezza interiore e la purezza, ma anche la fertilità, la capacità di immaginazione e la creatività. Anche se influisce in modo determinante sulle donne, il bianco esercita il suo potere anche sugli uomini, soprattutto quelli che svolgono attività artistiche o comunque creative, favorendo inoltre la fertilità maschile. La candela bianca e associata a tutti questi aspetti, che sono considerati lunari, e serve per celebrare quasi tutti i rituali magici, dal momento che il bianco e' un colore polivalente. La candela bianca e' anche detta "neutra", perché la si può utilizzare in un rituale di richiesta quando non si dispone della candela del colore più indicato. Tuttavia, va ricordato che questa candela e' efficace soprattutto nei rituali che riguardano la maternità, la famiglia, la protezione nei viaggi, i bambini, il potenziamento delle facoltà intuitive e il rafforzamento dei legami familiari (da non confondere con quelli sentimentali, poiché si tratta di concetti completamente diversi). Trattandosi di un colore più femminile che maschile, gli effetti terapeutici più evidenti si hanno su quelli che potremmo definire caratteri anatomici propri di questo sesso, quali gli organi della riproduzione e il seno. Sul piano spirituale la candela bianca favorisce la devozione, mentre a livello caratteriale accentua l'umiltà'. Ecco le caratteristiche principali.
Colore: il bianco e' il colore che comprende tutti gli altri. Nello spettro cromatico e' a partire dal bianco che, attraverso la scomposizione della luce, nascono tutti i colori che l'essere umano e' in grado di visualizzare. Proprio per questo motivo la candela bianca può sostituire tutte le altre in caso di necessità. Per la sua associazione con la maternità il bianco e' considerato un colore puro.
Fiore: sono due i fiori più indicati per celebrare un rituale con la candela bianca: la ninfea e la rosa bianca. La prima ha foglie rotonde con grandi fiori bianchi che galleggiano sulla superficie dell'acqua rappresenta la capacità di adattamento alle condizioni più avverse. La rosa bianca e' invece un fiore che raggruppa e simboleggia una serie di caratteristiche e virtù tipiche della donna.
Giorno: la candela bianca produce effetti più evidenti se utilizzata il lunedì, giorno corrispondente all'inizio delle attività, quando tutto si rimette in movimento per affrontare una nuova settimana di lavoro, di responsabilità e di obblighi. Se però il lunedì viene a coincidere con una notte di plenilunio, e' preferibile rimandare il rituale.
Metallo: il metallo direttamente associato alla candela bianca e' l'argento, elemento nobile e malleabile il cui magnetismo produce effetti benefici necessari per portare a buon fine il progetto desiderato.
Numero: associato alla candela bianca e' il numero due, simbolo della dualità, della coppia e anche dell'equilibrio tra due opposti. Rappresenta la capacità di comprensione, poiché nasce dalla sapienza del numero uno.
Ora: il momento migliore per stabilire il contatto magico del rituale e' il mattino, ma può anche essere indicato il tardo pomeriggio, quando sorge la luna. Se si celebra il rituale durante la fase di luna crescente i risultati saranno più rapidi.
Pianeta: alla candela bianca corrisponde la luna che, pur essendo un satellite, e' elevata al rango di pianeta per gli effetti che esercita su tanti aspetti della vita dell'uomo. La luna rappresenta la forza che nasce dall'interiorità', che genera e, al tempo stesso, intercede per l'umanità'. Per quanto riguarda la fertilità, sono noti e dimostrati gli effetti delle fasi lunari sui cicli mestruali della donna; di conseguenza, la luna può favorire la procreazione. Esercita inoltre la sua influenza sulla mente delle persone.
Pianta: le piante associate all'acqua sono le più indicate per i rituali in cui si usa la candela bianca. Tra queste ricordiamo soprattutto la ninfea, anche se possono essere altrettanto indicati alcuni ortaggi, come la lattuga e il cavolo.
Pietra: due sono le pietre che favoriscono il momento iniziale del rituale: l'acquamarina e la perla. La prima e' una varietà di berillo, di colore azzurro trasparente, molto apprezzata come pietra preziosa. La seconda e' invece associata alla candela bianca per la bellezza della sua forma e del suo colore.
Profumo e incenso: prima di iniziare il rituale e' consigliabile che l'officiante si versi alcune gocce di profumo di ninfea sulle mani, in modo da favorire il lavoro successivo. Per quanto riguarda l'incenso, che viene utilizzato per eliminare gli influssi negativi dell'ambiente, si può fare ricorso agli aromi di lillà o violetta, poiché l'incenso alla ninfea e' praticamente introvabile.
Salute: gli effetti benefici della candela bianca riguardano tutti gli organi coinvolti nel processo della gestazione e della maternità; tra quelli maggiormente beneficiati vi saranno quindi gli organi riproduttivi e il seno. Le virtù depurative della candela bianca si estendono comunque anche al sistema linfatico e nervoso.
Segno zodiacale: quello associato alla candela bianca e' il Cancro. I nati sotto questo segno sono persone sensibili, ordinate, risparmiatrici e amanti della famiglia. Anche molte persone che lavorano in settori creativi sono influenzate da questo segno. I nati sotto il segno del Cancro sono però destinati a soffrire di crisi depressive e a vedere prevalentemente il lato negativo delle cose.


La candela blu
La candela blu rappresenta la profondità del mare. Si tratta di un colore più intenso rispetto all'azzurro del cielo, dal quale e' separato unicamente dalla linea immaginaria dell'orizzonte. La candela blu simboleggia il valore maschile, la profondità e il dell'oscurità' nel cammino verso la luce, la trasparenza, il divenire. Per queste sue caratteristiche e' una delle candele più indicate per chiedere o sollecitare favori o potenza nel percorso verso il conseguimento di valori difficili da raggiungere. Riassumendo tutte queste caratteristiche, si può dire che la candela blu potenzia la forza di volontà individuale, il carattere e lo slancio, che devono comunque essere supportati dalla determinazione a raggiungere gli obbiettivi prefissati. Fornisce anche energia vitale, mentale e spirituale. Ecco le caratteristiche principali.
Colore: si tratta di un colore fondamentale maschile, associato all'idea di forza e volontà, soprattutto dal punto di vista spirituale. Dal blu derivano la motivazione e la determinazione a conseguire gli obbiettivi prestabiliti. La tonalità più scura potenzia la forza e la perseveranza nelle azioni intraprese.
Fiore: il papavero, che simboleggia la fiducia in se stessi.
Giorno: analogamente alla candela azzurra, il giorno più indicato per celebrare un rituale con quella blu e' il venerdì.
Metallo: il metallo adatto e' il rame, nobile e malleabile, ma al tempo stesso resistente.
Numero: il numero corrispondente alla candela blu e' il cinque. Si tratta di un numero instabile, che però, una volta raggiunto, diventa il simbolo della felicità. E' anche considerato il numero dell'avventura, dei viaggi e degli imprevisti.
Ora: il momento più indicato per iniziare un rituale con la candela blu e' unanimemente considerato il tardo pomeriggio.
Pianeta: come per la candela azzurra, il pianeta corrispondente e' Venere, associato alle arti, alla bellezza, alla sensibilità e all'armonia.
Pianta: gli spinaci, consumati crudi o semicrudi, forniscono l'apporto ideale per ottenere la forza necessaria a raggiungere la meta che ci si e' prefissati.
Pietra: la pietra più indicata e' l'agata, una varietà di silice molto apprezzata per la sua colorazione. Conferisce alla persona l'energia necessaria al conseguimento dell'obbiettivo desiderato.
Profumo e incenso: in sintonia con il fiore corrispondente, il profumo con cui ci si deve strofinare le mani e che deve essere diffuso nel corso della cerimonia, così come l'incenso che deve essere bruciato per tutta la durata di quest'ultima, e' l'oppio, che alimenta la fiamma conferendole forza e fermezza.
Salute: le candele blu proteggono la parte superiore del corpo, ossia il collo e la testa, dove ha sede la forza di volontà; contribuiscono inoltre a evitare le malattie cerebrali dovute all'età', quali, per esempio, la demenza senile, il morbo di Parkinson o l'arteriosclerosi.
Segno zodiacale: sono protetti dall'azione della candela blu i nati sotto il segno dei gemelli. Si tratta di persone che lottano e che riescono a raggiungere - anche se non senza sforzo - ciò che si prefiggono, servendosi della propria capacità di dissuasione o di convinzione.


La candela dorata
La celebrazione di rituali con la candela dorata e' collegata alla connessione tra il sole e l'oro. Rappresenta la ricchezza della magia, rimandando al simbolismo della ricerca della ricchezza attraverso i procedimenti utilizzati dagli antichi alchimisti. D'altro canto, la candela dorata può favorire gli investimenti e incoraggiare il risparmio. Ecco le principali caratteristiche.
Colore: il color oro e' ricco di simbolismi. E' stato utilizzato da varie civiltà e da alcune religioni come emblema del potere, inteso pero in senso materiale, ma e' associato anche all'elevazione spirituale che porta alla conoscenza assoluta.
Fiore: la rosa gialla e' tra i fiori più indicati per accompagnare la candela dorata nei rituali celebrativi e per l'ottenimento di denaro e investimenti redditizi.
Giorno: quello migliore per celebrare un rituale di carattere fondamentalmente economico e' il giovedì, giorno di mercato nella cultura ebraica.
Metallo: ovviamente, quello da utilizzare in questo caso e' l'oro, che storicamente e' sempre stato il metallo prezioso per eccellenza.
Numero: il quattro e' il numero che meglio rappresenta l'unione del sole con l'oro, in quanto simboleggia la fusione del quotidiano con il materiale.
Ora: il momento migliore per procedere all'invocazione e' quello che segue il mezzogiorno, ora in cui il sole possiede la massima energia.
Pianeta: essendo il maggiore del sistema solare per dimensioni, Giove e' il pianeta corrispondente alla candela dorata. Rappresenta la sapienza.
Pietra: tutte le pietre auree o di colore giallo sono indicate, dall'ambra fino a quelle che contengono anche solo una minima parte del prezioso metallo.
Profumo e incenso: sia uno che l'altro devono essere di rosa. Al di là della sua naturale bellezza. la rosa emana un aroma che aiuta a conciliare i desideri materiali con quelli spirituali, per cui il suo uso e' particolarmente indicato nella celebrazione di rituali con la candela dorata.
Salute: la candela dorata protegge tutto l'organismo in genere, anche se gli effetti più evidenti sono quelli sulle vie biliari, sul fegato e sul pancreas. Agisce anche sulla zona degli occhi e intorno alla testa, ossia nell'area in cui viene rappresentata l'aura delle persone.
Segno zodiacale: sono protetti dall' azione benefica della candela dorata i nati sotto il segno dei Gemelli, capaci di lottare per raggiungere gli obbiettivi prefissati, anche se non senza sforzo.


La candela gialla
Il giallo e' il colore originario delle candele, quando si estraeva la cera dal favo e la si utilizzava direttamente senza procedimenti di lavorazione intermedi. Si può quindi dire che la candela gialla e' la candela allo stato puro. Questo colore e' associato agli aspetti materiali dell'essere umano, agli scambi commerciali, alla logica, all'ordine e al ragionamento. Il giallo esercita anche una particolare influenza sulla personalità; favorisce sia l'uomo sia la donna e, per quanto riguarda la saluta, influisce soprattutto sul sistema nervoso. La candela gialla rappresenta la comunicazione, la quotidianità e,al tempo stesso, la dispersione; fornisce un aiuto nella ricerca dell'illuminazione spirituale e contribuisce a contenere l'egoismo delle persone. Ecco le caratteristiche principali.
Colore: trattandosi di uno dei colori primari, il giallo riporta l'individuo agli anni dell'infanzia. Può essere utilizzato i tutta la sua gamma di tonalità, dalla più chiara alla più scura. E' un colore che invita al divertimento e alla distrazione.
Fiore: la rosa gialla e' il fiore che meglio si combina con la candela dello stesso colore. E' molto resistente ai cambiamenti atmosferici e influisce sugli aspetti intellettivi della persona, dotandola di maggiore capacità di comprensione e di intelligenza. Con questa candela e' comunque compatibile anche il papavero giallo.
Giorno: il giorno più indicato e' il mercoledì; scegliendolo si avranno maggioro probabilità di raggiungere l'obbiettivo desiderato, anche perché il mercoledì e' noto per la sua capacità di esercitare un influsso positivo transazioni commerciali.
Metallo: la candela gialla rappresenta la dispersione e il metallo che meglio influisce su questo aspetto e' il mercurio, che si trova allo stato liquido a temperature normali.
Numero: il numero che meglio simboleggia tutto ciò che e' quotidiano e materiale e' il quattro.
Ora: in questo caso l'ora non rappresenta un fattore determinante, poiché l'uso della candela gialla e' valido ed efficace in qualsiasi momento del giorno. Può tuttavia essere più favorevole accenderla a partire da mezzogiorno, quando il sole si trova nel suo punto più alto.
Pianeta: Mercurio, il pianeta più vicino al sole, e' quello che meglio si associa alla candela gialla. Gli antichi alchimisti lo mettevano in corrispondenza con l'elisir della vita. E' il pianeta della conoscenza e del pensiero umano, che recepisce e trasmette le idee; in altre parole, e' collegato alla comunicazione.
Pianta: la lavanda e la valeriana sono le piante più indicate, grazie alle loro virtù disintossicanti e sedative. Aiutano la persona a concentrarsi sull'obbiettivo desiderato.
Pietra: la pietra corrispondente alla candela gialla e' l'agata, che esprime energia e conferisce la forza necessaria al raggiungimento della pienezza spirituale.
Profumo e incenso: il sandalo e' indicato sia per il profumo con cui ungersi le mani prima di iniziare il rituale, sia per l'incenso da bruciare durante l'invocazione.
Salute: la candela gialla agisce positivamente sul sistema nervoso e sull'apparato respiratorio; inoltre aiuta a sviluppare le capacità intellettive e a instaurare con facilità i rapporti sociali.
Segno zodiacale: sono protetti dalla candela gialla i nati sotto il segno della Vergine e dei Gemelli. Il primo rappresenta l'ordine e la virtù, il secondo la determinazione e l'altruismo.


La candela grigia
Simbolo per eccellenza del dualismo, la candela grigia rappresenta il Signore, il Salvatore, e ciò indipendentemente dal credo o dalla fede religiosa di chi rivolge l'invocazione. Da un altro punto di vista la candela grigia simboleggia anche l'indifferenza e l'egoismo, caratteristiche che si associano all'idea di salvezza, facendo sì che la persona che agisce sotto la sua influenza veda rafforzate le proprie credenze. Il colore grigio e' il colore delle ceneri, simbolo della distruzione ma anche della resurrezione, e rimanda all'unione tra il passato e il futuro. Accendendo quindi una candela grigia il rituale favorirà e potenzierà la purezza della spirito. Ecco le principali caratteristiche.
Colore: il grigio e' il risultato della mescolanza di bianco e nero, due colori complementari che si aiutano reciprocamente nella ricerca della spiritualità e nell'eliminazione della negatività. Il grigio pertanto possiede caratteristiche di rinnovamento della fede e delle credenze.
Fiore: e' indicata l'inflorescenza del pino, un albero sempreverde, resistente e profondamente radicato nel terreno.
Giorno: quello più adatto per la celebrazione del rituale di rinnovamento spirituale e' il martedì, giorno di lotta e di vittoria finale.
Metallo: l'acciaio, durissimo e resistente, e' considerato il più indicato da collocare sull'altare su cui si celebra un rituale con la candela grigia.
Numero: il cinque e' il numero magico che rappresenta la purezza di spirito e l'ispirazione. Simboleggia l'unione della terra e del cielo.
Ora: il mattino o la sera sono i momenti migliori per utilizzare la candela grigia.
Pianeta: e' Marte a governare i rituali effettuati con la candela grigia. Questo pianeta rappresenta infatti gli aspetti materiali dell'uomo, ma serve anche da guida nella lotta e nel cammino verso una maggiore purezza di spirito.
Pietra: la più indicata per accompagnare la candela grigia e' l'agata , una varietà di silice molto apprezzata per la sua colorazione. Esprime energia e incoraggia la persona a conseguire i propri obiettivi.
Profumo e incenso: il profumo e l'incenso da utilizzare sono quelli di pino, in sintonia con il fiore. L'aroma di questa essenza purifica l'ambiente e aumenta la capacità di concentrazione sia dell'officiante sia della persona a cui sono destinati gli effetti benefici del rituale.
Salute: la candela grigia protegge soprattutto il cervello, centro del pensiero razionale e punto di partenza per l'elevazione spirituale.
Segno zodiacale: la candela grigia protegge i nati sotto il segno della Vergine, che rappresenta l'ordine e la virtù.


La candela marrone chiaro
La candela marrone chiaro simboleggia la forza e, soprattutto, il sesso maschile. Questo colore favorisce il contatto con la realtà, per cui il rituale con la candela corrispondente e' consigliato alle persone dotate di una sensibilità esasperata o che si trovano in un momento della vita in cui la visione del mondo e' poco realistica. La candela marrone chiaro aiuta anche a individuare il cammino da seguire per raggiungere una profonda spiritualità e sapienza. Come conseguenza del suo stretto vincolo con la terra, questa candela rende le persone più realiste, influendo inoltre in maniera positiva sulla fertilità. Ecco le principali caratteristiche.
Colore: il marrone esercita un'influenza positiva sulle persone, incoraggiandole a concretizzare i loro obiettivi; evita gli eccessi e conferisce il rigore di pensiero e la chiarezza di idee necessari per raggiungere una profonda spiritualità.
Fiore: sull'altare allestito per il rituale va collocato il caprifoglio, pianta silvestre rampicante, profondamente radicata nel terreno, caratterizzata da fiori gialli e rosati dal profumo intenso e gradevole.
Giorno: il giovedì e' il giorno più indicato per la celebrazione del rituale con la candela marrone chiaro.
Numero: il quattro e' il numero sotto la cui influenza la candela marrone agisce in modo più efficace. E' associato ai quattro punti cardinali, che orientano la persona e la indirizzano verso i suoi obiettivi.
Ora: il momento più indicato e' il pomeriggio, dal mezzogiorno alla sera; in questo arco di tempo l'effetto benefico della candela marrone risulta potenziato.
Pianeta: la candela di colore marrone chiaro e' governata da Giove, il pianeta più grande del sistema solare, che rappresenta il giudizio, la generosità e la sapienza. E' il grande benefattore, che favorisce coloro che perseguono il cammino della perfezione.
Pianta: analogamente al fiore, la pianta che meglio favorisce l'azione della candela marrone e' il caprifoglio.
Pietra: l'onice e' la pietra preziosa che simboleggia la forza della terra. Si tratta di un'agata con strati chiari e scuri, spesso utilizzata per i cammei.
Profumo e incenso: e' consigliabile che siano entrambi di caprifoglio, per le sue particolari caratteristiche di intensità e di attrazione.
Salute: le parti del corpo maggiormente interessate ai benefici effetti della candela marrone sono i piedi e, data l'associazione di questo colore con la fertilità, anche gli organi genitali.
Segno zodiacale: il Capricorno e' quello che presenta maggiori affinità con le caratteristiche e il simbolismo attribuiti alla candela marrone, che conferisce costanza a questo segno instabile, illuminando la persona che effettua la cerimonia di invocazione.


La candela marrone scuro
La candela marrone scuro e' naturalmente molto simile a quella marrone chiaro, ma incoraggia maggiormente la persona ad analizzare coscientemente i fatti e le proprie motivazioni, conferisce una più spiccata forza di volontà ed esige una maggiore concentrazione mentale e spirituale. Aiuta inoltre a rafforzare il carattere dei bambini, dotandoli di un'accentuata capacità critica, e guida l'individuo verso il sentiero della spiritualità. Le sue caratteristiche principali sono identiche a quelle già illustrate per la candela marrone chiaro. L'unica variazione riguarda il rituale, e in particolare la richiesta formulata da chi presiede la cerimonia di invocazione.
Colore: incoraggia ulteriormente la persona a realizzare i propri obiettivi. Le richieste dovranno essere accompagnate da un grande sforzo di volontà da parte di chi le effettua.
Fiore: caprifoglio
Giorno: giovedì.
Numero: quattro
Ora: pomeriggio, da mezzogiorno alla sera.
Pianeta: Giove.
Pianta: caprifoglio.
Pietra: onice
Profumo e incenso: caprifoglio.
Salute: protegge la zona della testa, quella maggiormente legata al carattere e alla personalita' del neonato.
Segno zodiacale: Capricorno.


La candela nera
Nonostante le sue connotazioni macabre e l'associazione con l'idea del lutto, per quanto riguarda l'uso delle candele questo colore e' positivo. Comprendendo infatti tutti i colori, e' utilizzato per raccogliere l'energia negativa ed eliminarla dall'ambiente in cui si svolge la cerimonia di invocazione. La candela nera serve inoltre da aiuto e da guida per orientarsi nell'oscurità' delle tenebre. Ecco le principali caratteristiche.
Colore: il nero e' complementare al bianco, e la candela di questo colore viene utilizzata nel rituale di invocazione come candela "di accompagnamento", per potenziare la forza di quella principale, aiutandola a raggiungere l'obbiettivo prefissato.
Fiore: l'orchidea nera e' il fiore più indicato per neutralizzare l'energia negativa del luogo in cui va effettuata l'invocazione.
Giorno: e' consigliabile usarla preferibilmente il lunedì, quando e' bene ripulire l'ambiente dalle impurità, in modo da captare senza interferenze l'energia positiva.
Numero: quello corrispondente alla candela nera e' l'otto, che simboleggia l'infinito, la giustizia e il trionfo sulle tenebre. Nella religione buddista rappresenta i sentieri divini.
Ora: sono consigliate le prime ore del mattino, quando la notte finisce e la forza del solo e della luce incomincia a farsi strada all'orizzonte.
Pianeta: nonostante sia un satellite, agli effetti della magia delle candele la luna e' considerata un pianeta. Come si e' visto, corrisponde alla candela bianca ma, in riferimento alla sua faccia nascosta, e' associata anche a quella nera. La luna rappresenta la forza che nasce dall'interiorità', che genera e intercede per l'umanità'. Esercita il suo influsso sulla mente delle persone, in questo caso liberandole dalle influenze negative.
Pietra: il corallo nero, struttura calcarea prodotta da un organismo animale marino, e' il più indicato per la cerimonia, anche se e' molto raro e quindi difficile da reperire.
Profumo e incenso: dovrebbero essere entrambi di orchidea. E' questo, infatti, l'aroma più indicato per ungersi le mani prima di iniziare il rituale e da bruciare nell'ambiente (il processo di combustione eliminerà la negatività dal luogo in cui si celebra la cerimonia).
Salute: gli effetti benefici della candela nera sono associati alla sua capacità di depurare i sistemi linfatico e nervoso, oltre che l'apparato escretore dell'essere umano.
Segno zodiacale: il Capricorno, segno caratterizzato da alti e bassi, e' quello che meglio definisce le caratteristiche e il simbolismo attribuiti alla candela nera. Questa contribuirà a eliminare la componente negativa presente sia nell'ambiente sia all'interno dell'individuo per il quale viene effettuata l'invocazione.


La candela rosa
Questo colore influisce direttamente sulle emozioni e sui sentimenti e, più precisamente, sull'amore, l'amicizia, il sesso e tutte le manifestazioni di carattere affettivo. La candela rosa favorisce le riconciliazioni, i rapporti stabili e i legami di coppia duraturi. Il rosa si identifica con l'affettività', lo spirito di sacrificio, la sensibilità e l'emotività'. Non può essere considerata una candela esclusivamente femminile, poiché in ogni caso il suo influsso aiuta a liberare il pensiero, lo spirito e la sensibilità, suscitando inoltre l'attrazione. Ecco le caratteristiche principali.
Colore: il rosa e' prevalentemente - ma non esclusivamente - femminile, associato alla sensibilità e ai suoi aspetti spirituali. Simboleggia l'amor proprio e la vanità, e ha un effetto inibitore sugli impulsi violenti.
Fiore: sono consigliati la rosa e il lillà, in quanto simboli della passione d'amore.
Giorno: il più indicato per l'utilizzo della candela rosa e' il venerdì, giorno che esercita un'influenza positiva sulla sensibilità degli individui.
Metallo: il più indicato per accompagnare questo rituale e' il rame, metallo nobile e malleabile, caratterizzato da un'elevata capacità di trasmissione.
Numero: quello corrispondente alla candela rosa e' il sei, associato a Venere, dea romana dell'amore. Simboleggia la capacità di amore assoluto.
Ora: il momento più indicato per iniziare il rituale con una candela rosa e' quasi unanimemente considerato il pomeriggio (e più precisamente a partire dalle quattro).
Pianeta: il pianeta dell'amore e' Venere, associato alle arti, alla bellezza, alla sensibilità e all'armonia. La sua energia magnetica esercita una forza di attrazione che favorisce ogni tipo di unione, anche in campo commerciale.
Pianta: e' indicato il crescione, pianta afrodisiaca in grado di fornire energia vitale per sfruttare appieno la sensualità.
Pietra: la pietra direttamente associata a questo rituale e' lo smeraldo, caratterizzato da una grande bellezza e dalla capacita di attirare la pace spirituale e il flusso dell'amore indirizzandoli verso il cuore delle persone.
Profumo e incenso: in sintonia con il fiore corrispondente, il profumo con cui ci si deve strofinare le mani e che deve essere diffuso nel corso della cerimonia, così come l'incenso che deve essere bruciato per tutta la durata di quest'ultima, e' quello di rosa o di lillà, entrambi simbolo della bellezza.
Salute: la candela rosa protegge gli organi genitali (soprattutto quelli femminili) dalle infezioni, in particolare quelle a trasmissione sessuale. Inoltre protegge la pelle, regola le funzioni organiche e aiuta a risolvere i problemi psicologici.
Segno zodiacale: sono protetti dall'azione della candela rosa i nati sotto i segni della Bilancia e del Toro. Il primo e' il segno dell'armonia e della riconciliazione in campo sentimentale, mentre il secondo rappresenta la stabilità materiale.


La candela rossa
La candela rossa e' associata a tutti quegli aspetti che potenziano le caratteristiche fisiche e le aspirazioni materiali dell'individuo (virilità, forza, giovinezza, autorità). Inoltre protegge dagli incendi, dalle armi, dagli attacchi degli animali e aiuta a superare le operazioni chirurgiche o eventuali avvelenamenti. Essendo associata all'idea del sangue, oltre a rappresentare la forza simboleggia anche la lotta, il desiderio di sopravvivere superando le difficoltà e intraprendendo nuovi progetti; può inoltre potenziare l'immaginazione e proteggere da possibili incidenti durante i viaggi. Ecco le caratteristiche principali.
Colore: il rosso e' il colore della forza, del sangue e della violenza; e' anche un elemento positivo poiché questa energia, se ben indirizzata, fornisce la vitalità necessaria per portare avanti i progetti più difficili. Il rosso e' uno dei colori primari ed esercita un influsso positivo sulla virilità.
Fiore: il fiore che si associa alla candela rossa e' il garofano dello stesso colore, noto per la sua resistenza e la sua bellezza.
Giorno: il martedì e' quello più indicato per celebrare un rituale con la candela rossa; si tratta infatti di un giorno di lotta cui segue la vittoria (per questo si dice che il martedì sia il giorno dei soldati missionari).
Metallo: il metallo più duro, che nel corso della storia ha rappresentato la forza e la violenza, e' il ferro, principale componente delle armi utilizzate nella storia dell'umanità'. Ma anche gli utensili impiegati per la costruzione sono quasi sempre stati di ferro, per cui la sua simbologia e' duplice.
Numero: corrisponde a questo rituale il numero tre, rappresentazione della triade anima - mente - corpo.
Ora: il momento migliore della giornata e' il mezzogiorno, quando il sole e' alla sua massima potenza. Se possibile e' preferibile celebrare il rituale a mezzogiorno di un martedì di primavera, in modo da potenziare l'effetto.
Pianeta: il rituale con la candela rossa e' governato da Marte, il pianeta rosso, che simboleggia gli aspetti più materiali dell'uomo e gli ostacoli che si devono superare per proseguire nel cammino verso la meta desiderata.
Pianta: qualsiasi pianta che presenti spine sul fusto o sui frutti, che punga o irriti chi la tocca simboleggia perfettamente lo spirito della candela rossa.
Pietra: la pietra che meglio rappresenta la candela rossa e' il granato, un minerale cristallizzato che concentra la forza della natura e al quale vengono attribuiti effetti afrodisiaci.
Profumo e incenso: l'officiante dovrà ungersi le mani con profumo di garofano e bruciare incenso di garofano durante la cerimonia, in modo tale da purificare l'ambiente e riempirlo di energia positiva.
Salute: l'energia della candela rossa influisce su tutto l'organismo, ma in particolare protegge gli organi sessuali, l'apparato escretore e la testa.
Segno zodiacale: Ariete e Scorpione sono i segni che meglio esercitano la loro influenza nei cerimoniali con la candela rossa. I nati sotto il segno dell'Ariete sono in genere molto forti, ma anche un po' grossolani. Possono essere buoni dirigenti, ma privi di tatto e diplomazia. Gli Scorpioni sono invece grandi indagatori della propria interiorità; amano l'introspezione e la loro missione e' quella di lottare oltre ai propri limiti.


La candela verde
La candela verde simboleggia la natura,la primavera,la speranza,la capacità di comunicazione e l'intelligenza.
Il suo uso è indicato per i rituali volti ad ottenere l'abbondanza di beni e l'orientamento nel cammino spirituale.Grazie a essa è possibile raggiungere la responsabilità,la stabilità,la fedeltà e a conoscenza suprema e,di conseguenza,anche il successo professionale.La riuscita nell'ambito lavorativo si basa su tutte queste premesse,ma anche sull'ambizione che,in giusta misura,funge da stimolo per la realizzazione dei propri obiettivi,generalmente raggiunti grazie alla costanza e alla meticolosità con cui l'individuo svolge il proprio lavoro.
Colore: il verde è il colore della speranza,ma anche della natura.Rappresenta l'aspirazione a raggiungere la conoscenza assoluta e la perfezione. Tuttavia,può anche simboleggiare valori meno positivi:se non si raggiunge il giusto equilibrio può infatti sfociare nella crudeltà,nell'orgoglio o nell'invidia.
Fiore: si consiglia di accompagnare la candela verde con il fior di loto,che rappresenta la fiducia in se stessi.
Giorno: il Sabato è il più indicato per l'uso della candela verde e per richiedere umilmente i favori associati a questo rituale,siano essi di carattere spirituale o materiale
Metallo: in questo caso non si tratta di un metallo che favorisce,ma piuttosto che protegge.Particolarmente indicato per i rituali con la candela verde è il piombo,che grazie alla sua solida struttura,respinge la radiazioni e facilita il cammino verso la meta prefissata.
Numero: il numero magico che corrisponde alla candela verde è il sette,caratterizzato da uno speciale simbolismo,essendo in grado di cambiare in un solo istante la vita di una persona.
Ora: le ore più indicate del sabato vanno dalle sei di sera a notte inoltrata.Ricordiamo a questo proposito che si intende sempre l'ora solare.
Pianeta: la candela verde è associata a uno dei più grandi pianeti del Sistema Solare,Saturno,che simboleggia l'ordine e la gerarchia.Il Dio che porta il suo nome era un guerriero,noto però anche per la sua licenziosità;è per questa ragione che Saturno rappresenta il dualismo materiale dell'uomo,la combinazione delle sue virtù e dei suoi difetti.
Pianta: per le sue caratteristiche di resistenza e tenacia,la pianta più indicata per questo cerimoniale è l'edera,un rampicante ostinato e perseverante.
Pietra: la più indicata è il giaietto,una varietà di lignite derivata dalla fossilizzazione delle conifere,anche se il colore non coincide(infatti è di colore nero).Questa pietra è considerata custode della spiritualità e,per associazione con le sue caratteristiche,rappresenta la volontà ferrea e instancabile.
Profumo e incenso: devono essere entrambi all'oppio,il derivato del papavero che alimenta la fiamma e consente di orientarsi nelle tenebre per raggiungere gli obiettivi prestabiliti.
Salute: la candela verde protegge le parti più fragili del corpo umano e,in particolare,la struttura ossea,che preserva dalle cadute e dalle fratture. A livello mentale aiuta a evitare le malattie cerebrali causate da scarsa irrorazione sanguigna e conferisce grande longevità.
Segno zodiacale: l'Acquario e il Capricorno sono i segni che meglio definiscono le caratteristiche e il simbolismo attribuiti alla candela verde. L'Acquario rappresenta la spiritualità,ma anche la solidarietà e i sentimenti umani.E' il segno dei rivoluzionari,degli innovatori,ma anche di coloro che professano il cameratismo.
Il Capricorno è invece un segno più instabile,capace di ottenere il meglio,ma anche di cadere in disgrazia per la sua mancanza di umiltà e di umanità. L'ideale è una combinazione di questi due segni,che si aiutano e si completano a vicenda.

Candela viola
Si tratta di una variante della candela porpora che, così come quella nera, è difficilmente accettata per le sue connotazioni negative associate alla morte. Non si deve comunque dimenticare che si tratta di una candela dalle chiare valenze femminili, in quanto il colore viola favorisce molto di più le donne degli uomini. Nel complesso questa candela potenzia le facoltà visionarie e paranormali, favorisce la chiaroveggenza e il contatto con il mondo soprannaturale. Ecco le principali caratteristiche.
Colore: il viola, per la sua associazione con la dimensione ultraterrena, è uno dei colori più utilizzati, insieme con il porpora, negli indumenti della religione cristiana.
Fiore: ovviamente il fiore adatto per questo rituale è la viola,che favorisce il contatto con le forze dell'occulto e l'accesso alle relative conoscenze.
Giorno: il giorno migliore per praticare il rituale con la candela viola è il Venerdì,che garantisce maggiori possibilità di raggiungere gli obbiettivi prefissati.
Numero: a questo rituale esoterico corrisponde il numero 3,che simboleggia l'unione di anima,mente e corpo.
Ora: il potere della candela viola si intensifica nelle ore notturne,soprattutto nelle notti di Luna piena.
Pianeta: il pianeta corrispondente alla candela viola e il pianeta Venere,associato alla bellezza,alla sensibilità e all'armonia.Inoltre l'energia magnetica di questo pianeta esercita una forza di attrazione verso l'occulto e l'aldilà.
Pietra: il turchese è la pietra dei mistici di tutti coloro che desiderano raggiungere un elevato livello spirituale e di chi possiede la facoltà di entrare in contatto con l'aldilà.Il turchese è considerato una pietra-talismano.
Profumo e incenso: in entrambi i casi è consigliabile l'aroma di violetta;ci si dovrà quindi ungere le mani con questo profumo e si lascerà bruciare nell'ambiente l'incenso corrispondente.
Salute: la candela viola contribuisce all'espansione dell'essere umano da ogni punto di vista,sia nelle conoscenze materiali sia in quelle spirituali.Per quando riguarda l'organismo,la candela di questo colore evita la propagazione delle infezioni e curai disturbi delle estremità inferiori. Un'altra delle sue prerogative è la protezione contro ogni tipo di dipendenza.
Segno zodiacale: Sagittario e Pesci sono i segni direttamente associati alla candela viola.Il Sagittario simboleggia la filosofia e le vocazioni religiose;i nati sotto questo segno riuniscono nella loro personalità lo spirito di combattimento e la solidarietà;sono inoltre persone coraggiose e generose. I Pesci rappresentano invece il sacrificio,l'umiltà e la sensibilità.Coloro che si trovano sotto l'influenza di questo segno presentano tendenze mistiche e si distinguono per le loro capacità medianiche e per la facilità con cui riescono a mettersi in contatto con l'aldilà.


fonte http://violetfairy.altervista.org/candelecorr.htm
Comments