Autore: admin

A piedi con Google Maps

Google Maps ha salvato tutti noi almeno una volta. Ci ha riportati in hotel, ci ha guidati verso un ristorante, verso una sala conferenze, verso una città da scoprire. Se fosse un essere umano in carne ed ossa gli stringeremmo volentieri la mano e lo ringrazieremmo.

Certo, a volte non è stato precisissimo, a volte abbiamo iniziato a girare su noi stessi per capire da che parte ci volesse mandare quel puntino azzurro. Tutto sommato ci andrebbe bene anche così (abbiamo forse alternative migliori se non le vecchie mappe cartacee?), ma Google vuole che i suoi utenti siano soddisfatti al 100% e sta testando una funzione che dovrebbe porre fine a qualsiasi imprecisione. L’idea è quella di rendere Maps ancora più affidabile grazie alla raccolta di un numero di dati maggiori sull’ambiente circostante, tratti da Gps, Google Street View e realtà aumentata. All’utente basterà tenere attivo il Gps e premere sull’opzione “Start AR”.

Cambiare vita e lavoro prima che sia troppo tardi

Tutti i nodi stanno venendo al pettine, tutti i dati che riguardano effetto serra e cambiamenti climatici si stanno dimostrando per quello che sono, cioè catastrofici. Occuparsi dei cambiamenti climatici non significa perdere tempo, è ormai chiarissimo. Significa lottare per sopravvivere.

from Il Cambiamento http://bit.ly/2vlKh4v
via IFTTT