Fanno il saluto romano a scuola: sospesi, dovranno studiare la Resistenza e le storie dei migranti

Sei giorni di sospensione dalle lezioni scolastiche ma soprattutto l’obbligo di studiare la Resistenza al nazifascismo e il sacrificio di migliaia di Partigiani. Accade a Cuneo, dove un gruppo di quattro studenti del liceo De Amicis due mesi fa durante l’intervallo si è reso protagonista di una stupida bravata: dopo essersi messi in fila hanno inscenato il saluto romano davanti a un manifesto di “Lager SS”, una mostra fotografica allestita nell’aula magna della scuola e dedicata ai deportati politici nei campi di sterminio in occasione della “Settimana della Memoria”. Come racconta La Stampa i quattro, approfittando dell’assenza degli insegnanti, hanno fatto il saluto fascista ignorando che qualcuno li stava però riprendendo con il cellulare e che quel video, fatto girare tra gli studenti, alla fine è arrivato alla preside, Mariella Rulfi. La donna, dopo aver consultato il Consiglio di classe, ha ottenuto il via libera per una “punizione esemplare”.

Continua a leggere su FANPAGE.IT

http://bit.ly/2VuRbjt

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.