In Italia il primo impianto per riciclare pannolini, ma manca la legge

Quello che tarda ad arrivare è l’approvazione di una legge apposita che dia mercato, e quindi valore, a queste risorse così preziose sia in chiave ambientale che economica. È il caso dell’azienda trevigiana ‘Fater Smart‘ che da un anno trasforma i pannolini, pannoloni e assorbenti riciclati in utensili di plastica, arredi urbani, cavi sottomarini e tanto altro ancora.
L’impianto fa parte di Fater Spa, la società nata dalla joint venture tra Procter & Gamble e il gruppo Angelini che produce alcune delle più vendute linee di assorbenti e pannolini.

CONTINUA SU QUIFINANZA.IT

https://ift.tt/2UzO75u

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.