Padova, la polemica di Don Luca Favarin: “Non fate il presepe se non volete accogliere i migranti”

“Il presepe ha una forza di significato straordinaria, ma questa forza di significato chiede a tutti noi di schierarci – dice il sacerdote – Noi non possiamo schierarci con un simbolo solo di facciata e mettere nelle nostre case un simbolo e poi con la nostra vita, le nostre parole e i nostri gesti raccontare il contrario. Stiamo interrompendo dei percorsi di integrazione che funzionavano e ora per queste persone c’è solo la strada. Perché dobbiamo aver paura del diverso?”.

CONTINUA SU FANPAGE.IT

https://ift.tt/2Ehr9Li

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.