La storia dei bambolotti neri a Codroipo è una bufala?

Una scelta razzista, con la voce che raccontava che dai bambolotti si sarebbe passati anche a vietare gli strumenti musicali esotici e ogni riferimento culturale che non riguardasse la tradizione italiana.

Una notizia che ha creato forti polemiche in un periodo dove il fantasma del razzismo aleggia pericoloso sull’Italia. E subito sui social, ma anche sulla stampa, si è scatenato un attacco al Comune friulano guidato da una maggioranza di centrodestra. Ma davvero negli asili di Codroipo non si potrà più giocare con i bambolotti di colore? No, non proprio.

Secondo quanto riporta il quotidiano veneto, infatti, sarebbe stato abolito ogni riferimento alle “diverse culture” o alle “culture di provenienza” degli alunni, mettendo al bando bambolotti con la pelle di colore diverso da quella bianca, strumenti musicali che vengono utilizzati in altri Paesi o giocattoli che possano ricordare, appunto, culture diverse. Ma cosa dice, esattamente, il regolamento comunale?

CONTINUA SU YAHOO NOTIZIE

https://ift.tt/2DZUN6V

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.