Se tu sei partecipe dell’esistenza; l’esistenza è con te.

Immagine correlata
Devi smettere di fantasticare. Devi sentire che l’infelicità arriva quando sei in disarmonia con la natura e la felicità arriva quando sei in armonia. L’infernoè essere fuori tempo col Logos. Il paradiso è essere al tempo col Logos. E  quella è l’armonia nascosta. Se riesci a trovarla, scoprila beatitudine. Ma se non la trovi, sei infelice: nessun altro è responsabile.
Devi ricercare e indagare. Non esiste alcun Dio, ma ognuno  è divino. L’esistenza interaè divina, sacra, ma non esiste alcun Dio. Perciò non perdere tempo e non guardare in alto in attesa di qualcuno che ti aiuti. L’aiuto verrà, ma non esiste nessuno che te lo da:
devi prendertelo
Ma questo sembra essere difficile, arduo, perché in questo caso devi trasformarti.    Per    essere    al    tempo    con    la    natura    dovrai trasformarti radicalmente. Per evitare quella trasformazione radicale inventi ogni genere di spiegazione.

Quest’universo che è uguale per tutti

non è stato creato da nessun dio né da un uomo ma è sempre stato, è, e sarà.

Un fuoco sempre vivo

che si accende da solo con ritmi regolarie che si spegne con ritmi regolari.

Buddha ed Eraclito non hanno bisogno di alcun Dio. Buddha è l’uomo più senza Dio, eppure il più vicino. Lui non parlamai di Dio, perché non fa proiezioni. Dentro di sé non ha alcuna paura che lo spinga a creare una proiezione. Èsenza paura, per cui Dio scompare: è la tua paura a creare Dio. E quando Dio scompare, l’esistenza intera è a tua disposizione perché tu ne gioisca e celebri.

L’energia è gioia, è piacere.

Quando non esistealcun Dio, sei libero, completamente libero. Con un Dio lassù che manipola, non potrai essere libero: potrai essere solamente un burattino, i cui fili sono nelle Sue mani. Tutte le persone religiosediventano burattini, perché di ogni cosa è responsabile qualcun altro.
Una persona veramente religiosa è totalmente libera: Non avere religione è libertà. E con Dio, non può esserci libertà. E la libertà totale è possibile solo se non c’è nessunoche controlla, che manipola, quandonon esiste alcuncapo; solo alloraesiste libertà. Ma la libertàti fa paura. Non vuoi essere libero.Vuoi essere schiavo, ecco perché inventi Dio.

Io ti dico: Dio non esiste, ma ognuno è Dio, ogni cosa è divina.

Non esiste nessuna persona che controlla, perché se esistesse, l’intera esistenza sarebbe orribile, una schiavitù, un enorme campo di concentramento; sarebbe una prigione.
Non esiste Dio: la vita è libertà; puoi scegliere! Se vuoi essere  infelice  sii infelice, questa è la tua scelta.Se vuoi esserefelice, sii felice,questa è la tua scelta. Se provi felicità nell’essere infelice, va benissimo.
Esistono persone che provano felicità nell’essere infelici, perché con la loro infelicità  attirano  compassione  su di sé.  Attraverso la loro infelicità  chiedono simpatia; attraverso la loro infelicità chiedono che gli venga dato amore in elemosina: ma chi può mai amare una persona infelice? A meno di non essere un Buddha, è impossibile amare una persona infelice. Sei su una strada di suicidio. Chiedi di essere amato usando la tua infelicità; potrai ottenere un po’ di solidarietà, ma non essere amato. E quel poco di solidarietà ti verrà data malvolentieri, perché chi è disposto ad amare una persona infelice?
Anche l’altro si trova in uno stato di necessità, anche l’altro è infelice. Ecco perché la gente parla troppo delle proprie sventure. Ascolta i discorsi della gente: per il novantanove per cento parla delle sue sventure, e le esalta,le fa apparire le più grandi possibile.
Osho: L’armonia nascosta


Source: Arancione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.