Medicina narrativa, a Genova i malati si curano anche con il teatro

Ormai è noto che la cura di una malattia è più efficace quando alle classiche terapie mediche – necessarie e imprescindibili – si affianca anche un approccio integrato, composto dall’amore, dalla socialità, da una dieta appropriata, dalla meditazione, da stimoli creativi. La letteratura in merito si moltiplica ogni giorno. Però curare non significa soltanto guarire, ma anche accompagnare i pazienti, non abbandonarli, rendere significativi gli ultimi istanti. Un intervento efficace si sta rivelando la medicina narrativa, che agisce sul mondo interiore del paziente.

Genova tre associazioni (Gigi Ghirotti, Città di Genova, Istituto Italiano di Bioetica), guidate dalla sensibilità del poeta e scrittore Ivano Malcotti, hanno unito un team di professionisti che sostengono i pazienti, anche quelli con una prospettiva di vita molto breve, in un percorso legato al racconto e alla rappresentazione.

di Federica Morrone

CONTINUA SUL FATTO QUOTIDIANO

 

https://ift.tt/2Bn7VBi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.