Alternative reali sul cambio climatico

Alternative reali sul cambio climatico

Adesso che perfino in Italia i danni causati dai cambiamenti climatici cominciano a preoccupare un po’ tutti, c’è il rischio di concentrarsi solo sui modi (o, peggio, sulle rischiose tecniche di geo-ingegneria) per limitare l’aumento della temperatura.
La crisi climatica non è un fenomeno isolato. Servono risposte olistiche alle crisi ambientali, sociali, della salute e solamente gli approcci molteplici e sinergici potranno fornire vere soluzioni, come dimostra il rapporto Missing Pathways to 1,5 pubblicato nell’ottobre scorso. Il rispetto dei diritti comunitari sulla terra e i boschi, dice il rapporto, è l’azione climatica più efficace, efficiente ed equa che i governi possono esercitare per ridurre la loro impronta di carbonio e proteggere le foreste del mondo. Tutte le foreste del mondo sono abitate da comunità indigene, che ne sono le principali custodi. Per il sistema agroalimentare, il fattore di maggiori emissioni di gas a effetto serra, si chiede di ridurre i rifiuti e il trasporto dei prodotti, l’uso dei fertilizzanti sintetici e degli agro-chimici, il consumo di carne e l’allevamento di bestiame, in particolare quello che non si alimenta sui pascoli. Vanno invece incrementati la produzione e il consumo locali. Tutte misure concrete e largamente praticabili

CONTINUA A LEGGERE SU COMUNE-INFO.NET

https://ift.tt/2Ox2lQc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.