Milano si stringe attorno al bimbo che rischia di morire

Tantissimi i giovani, soprattutto universitari, al gazebo di piazza Sraffa. I genitori commossi, Admo Lombardia: “Non ci aspettavamo tanta solidarietà”.

Più di 200 persone in coda e un’attesa di ore per salvare la vita di Alessandro. La storia del piccolo di un anno e mezzo, affetto da una rara malattia genetica che colpisce soltanto lo 0.002 per cento dei bambini, ha commosso il web. E non solo. Dopo l’annuncio postato su Facebook dal papà del bimbo per trovare un donatore compatibile per suo figlio, in mattinata davanti al gazebo dell’Admo (l’Associazione donatori di midollo osseo) in piazza Sraffa a Milano si sono radunate centinaia di persone per dare una speranza al piccolo Alessandro.

CONTINUA A LEGGERE SU Repubblica.it

https://ift.tt/2CGHO9J

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.