l’Inconoscibile

22/10/2018

Immagine correlata

La religione divide questo mondo secondo tre parole, non due: il conosciuto, lo sconosciuto, e l’inconoscibile. L’inconoscibile non lo si può esaurire. Ciò che è conosciuto diventerà sconosciuto, lo sconosciuto diventerà conosciuto. Ma esiste una terza dimensione: l’inconoscibile.
La scienza non crede nell’inconoscibile. Dice: “l’inconoscibile non è altro che lo sconosciuto”. Ma la religione afferma che è una dimensione completamente diversa: l’inconoscibile è ciò che rimarrà completamente sconosciuto, perché la sua natura intrinseca è tale che la mente non può affrontarla.
Ciò che è immenso,l’infinito, ciò che non ha fine inizio,la totalità… la totalitànon può essere contenuta in alcun modo dalla parte,perché come può una parte contenere il tutto? Come può la mente contenereciò che origine alla mente stessa?Come può la mente conoscere la dimensione dalla qualederiva la mente stessa? E’ impossibile!
È semplicemente impossibile. Come possiamo conoscere ciò da cui deriviamo? Noi siamo solo onde, come può un’onda contenere l’intero oceano? L’onda può pretenderlo, perché l’oceano non rifiuta mai nulla, ne ride semplicemente. L’incomprensibile esiste, l’incomprensibile esiste.

Per quanto tu cammini e percorri ogni strada, non potrai raggiungere i confini dell’anima, tanto profonda è l’espressione che le appartiene.

 

Osho: L’armonia nascosta


Source: Arancione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.