AMORE E MATRIMONIO

05/09/2018
 71 # Amore e matrimonio
“È sufficiente amare.
Il matrimonio non aggiunge niente all’amore.”
Amato Osho,
voglio sposarmi. Per favore, dammi la tua benedizione.
Sei forse impazzito? È sufficiente amare. Il matrimonio non aggiunge niente
all’amore. Perché hai tutta questa fretta di porre termine alla tua bellissima
esperienza d’amore? Aspetta. Quando l’amore sarà finito, allora potrai
sposarti.
Un ministro di culto ricevette una lettera di ringraziamento da uno sposo,
di cui aveva celebrato il matrimonio: “Caro reverendo, voglio ringraziarla per
la bella cerimonia con la quale ha posto fine alla mia felicità”.

Ci si dovrebbe sposare solo dopo aver raggiunto la saggezza. Il
matrimonio non è per i giovani; i giovani devono folleggiare. Il matrimonio
va bene per chi ha sperimentato la vita in tutti i suoi aspetti, per coloro che
hanno vissuto tutti i colori della vita – l’intero spettro dell’esistenza – e
perciò sono pronti a darsi una calmata.
La mia opinione è che nessuno dovrebbe sposarsi prima dei quarantadue
anni. Quando un uomo potrebbe avere il suo primo infarto… quello è il
momento giusto! Prima di allora, sarebbe troppo presto e sarebbe una
sciocchezza. Ma poiché sei giovane e sei sciocco, in te è nata questa
domanda.
Stefano, cinque anni: “Sei vergine?”.
Susanna, quattro anni: “No, non ancora”.
Da’ tempo al tempo. Sei troppo giovane, aspetta ancora un po’. Quando ti
sarai stancato delle avventure e della tua libertà, quando ti sarai stancato della
tua apertura alla vita e delle infinite opportunità che questa ti offre – allora
potrai andare in municipio e sposarti. Ma perché proprio adesso?
Uno studente sta cercando un lavoro estivo sui monti della Scozia: “Ha
qualche lavoro ingrato?” chiede.
Il fattore: “Potresti tentare di mungere il toro”.
Stai cercando un lavoro ingrato… altrimenti, perché?
Ama, e ama il più profondamente possibile. Se il tuo amore diventasse
spontaneamente un matrimonio, allora sarebbe una questione del tutto
diversa. Se l’amore creasse un’intimità indistruttibile, allora il matrimonio
non sarebbe frutto di un atto legale.
L’atto legale è necessario solo perché hai paura. Sai che il tuo amore è
insufficiente e hai bisogno di un sostegno legale, hai bisogno che la legge
garantisca la vostra unione. Ma è orribile avere la legge come garante di
un’unione, e il matrimonio non è altro che questo.
Posso benedire il tuo amore, ma non posso benedire il tuo matrimonio. Se
l’amore diventasse spontaneamente matrimonio, allora sarei pronto a darti
tutte le mie benedizioni – altrimenti aspetta, non c’è fretta. È meglio aspettare
adesso piuttosto che pentirsi in seguito.
Osho: The Book of Wisdom, CAP. 18


Source: Arancione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.