UN ISTANTE FUORI DAL TEMPO

31/08/2018
 67 # Un istante fuori dal tempo
“Una buona risata è incredibilmente meditativa.”
Amato Osho,                                  
qual è il segreto di una barzelletta?
Il segreto sta nell’evolversi improvviso e inatteso di una situazione, nella
sua rivelazione. Stai aspettando qualcosa e questa non accade; succede invece
una cosa totalmente assurda che, tuttavia, ha una sua logica, è ridicola ma
non illogica.
Ecco cosa provoca improvvisamente la tua risata. Riconosci il lato
ridicolo della situazione e anche quello logico. Arriva inattesa – se te
l’aspettassi, non provocherebbe la tua risata. Se già la conosci, una barzelletta
non ti fa ridere, perché conosci la storia e ti aspetti già il finale.
Durante il suo primo viaggio in America, un inglese si recò per la prima
volta in uno di quei nightclub in cui la serata è allietata da attori di cabaret.
Aveva già bevuto un paio di drink, quando le luci si abbassarono e Henny
Youngman entrò in scena, salutando la folla con la sua famosa battuta:
“Prendete mia moglie… per favore!”.
La folla rise fino alle lacrime. L’inglese rimase colpito.
“Accidenti” mormorò tra sé “devo ricordarmela questa battuta. Quando
torno a casa voglio a raccontarla ai miei amici.”
Quando qualcuno dice: “Prendete mia moglie”, ti aspetti che aggiunga:
“… per esempio”. “Prendete mia moglie, per esempio”. Ma il comico aveva
detto: “Prendete mia moglie”, poi silenzio e, dopo una piccola pausa: “… per
favore!”. Questo non se l’aspettava nessuno.
Alcune settimane dopo, tornato a Londra, durante una riunione del suo
club, prese il microfono, e, con grande scioltezza, esclamò: “Considerate mia
moglie… per favore”.
È sufficiente cambiare una sola parola per vedere l’intero spirito della
battuta andare perso e far sfumare il suo valore.
Il segreto di una barzelletta è portarti a un punto in cui ti aspetti
qualcosa… aspetti, aspetti e aspetti, ma quel qualcosa non accade mai. Ti
aspetti una cosa, in te cresce la tensione, poi all’improvviso accade qualcosa
di completamente diverso, e la tensione accumulata ti fa esplodere in una
fragorosa risata. È uno sfogo incredibile, una grande meditazione.
Se riesci a ridere con totalità, la risata ti darà un istante al di fuori dal
tempo, un istante di nonmente.
La mente si basa sulle aspettative, la risata invece proviene dal
trascendente. La mente suppone sempre cosa potrà accadere, avanza a
tentoni. Nella barzelletta invece, accade qualcosa di assolutamente contrario
alle aspettative della mente che, per un istante, semplicemente si ferma.
Quando la risata sgorga dalla pancia, quando ti sbellichi dal ridere, quello
è il momento in cui la mente si blocca e tutto il tuo corpo ha uno spasimo
orgasmico.
Una buona risata è incredibilmente meditativa.
Osho: The Book of Wisdom, CAP. 28


Source: Arancione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.