In natura sopravvivono i più pigri

In natura sopravvivono i più pigri

La forza motrice dell’evoluzione potrebbe essere la pigrizia.
A sostenerlo è uno studio pubblicato sulla rivista Proceedings of the Royal Society B, che ha messo a confronto una serie di molluschi che popolano l’Oceano Atlantico con i fossili dei loro antenati ormai estinti.
Nonostante il lavoro a firma della University of Kansas abbia preso in esame solo una piccola fetta del regno animale, i risultati raccolti sembrano indicativi del fatto che, in generale, “battere la fiacca” sia una strategia fruttuosa per la sopravvivenza della specie.

CONTINUA A LEGGERE SU QUOTIDIANO.NET

The post In natura sopravvivono i più pigri appeared first on PeopleForPlanet.

https://ift.tt/2wqi0Ke

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.