Involtini dell’orto in salsa di pomodoro

(per circa 20 involtini)

Lakshmi devi dasi

L’estate scorsa è stata fredda e piovosa e in giardino  prima di luglio non c’era niente da raccogliere. Ma quest’anno il giardino è una giungla! Da fine aprile ha prodotto insalata, spinaci, cime di rapa e barbabietole e ormai ho già piantato per la seconda volta carote, rapanelli bianchi e bietole.

INGREDIENTI

20 foglie verdi (bietole, cime di rapa, foglie di zucchine ecc.)

 

Per la salsa di pomodoro:

1-2 cucchiai di ghi

1 cucchiaino di zenzero sbucciato e grattugiato finemente (spremete il succo e mettetelo da parte)

1/2 cucchiaino di semi di mostarda nera

1 cucchiaino di semi di cumino

1/4 di cucchiaino di polvere

4 pomodori pelati e tagliati a pezzetti

2 cucchiaini di coriandolo macinato

1/4 – 1/2 cucchiaino di cannella in polvere

1/2 cucchiaino di pepe di cayenna macinato

1 cucchiaino di sale rosa

1 cucchiaino di sale nero

(il succo dello zenzero)

125 gr. di ricotta

 

Per il ripieno:

2-3 cucchiai di burro

1/4 di cucchiaino di asafetida

1 cucchiaino di pepe nero macinato

1/2 cucchiaino di noce moscata

500 ml. di verdure tritate (bietole, spinaci, punte di rapa, verdure selvatiche come ortica o altre erbe di campo)

125 ml. di quinoa cotta

125 ml. di lenticchie cotte

125 ml. di pinoli tostati (o di anacardi tostati e tritati)

125 gr. di ricotta

1 cucchiaino di sale rosa

 

Per la cottura:

Olio extarvergine di oliva

Parmigiano (facoltativo)

 

PROCEDIMENTO

Preriscaldate il forno a 225 ° C

Lavate le foglie e tagliatene i gambi (tritate i gambi da utilizzare per il ripieno). Immergete le foglie in acqua bollente per un minuto per sbollentarle. Poi toglietele dall’acqua e stendetele su un asciugamano pulito per farle asciugare.

Riscaldate il burro chiarificato in un piccolo wok o in padella finché è caldo, ma ancora non fuma. Fate soffriggere lo zenzero fino a quando non diventa dorato e mettetelo da parte prima di aggiungere la mostarda nera. Quando i semi di mostarda scoppiettano, aggiungete il cumino e l’asafetida. Aggiungete i pomodori e cuoceteli a fuoco medio fino a quando  si sfaldano.

Unite il coriandolo, la cannella, il pepe di cayenna, il kala namak e il sale. Togliete la salsa dal fuoco e aggiungere il succo di zenzero (che avrete messo da parte) e la ricotta. Versate la salsa in una pirofila.

Mentre i pomodori cuociono, fate sciogliere il burro sulla padella a fuoco medio. Fate soffriggere nel burro l’asafetida, il pepe nero e la noce moscata. Mescolate le spezie una o due volte e aggiungete le verdure e i gambi tagliati. Fai soffriggere le verdure per un paio di minuti finché non appassiscono.

Togliete le verdure dal fuoco e unitele con la quinoa e le lenticchie cotte, i pinoli o gli anacardi tostati, la ricotta e il sale.

Mescolate bene e mettete una piccola porzione di ripieno sulla parte più larga di una foglia. Piegate i lati della foglia sulla parte superiore del ripieno e arrotolatelo. Disponete gli involtini nella salsa di pomodoro, con la chiusura rivolta verso il basso. Disponete nello stesso modo le altre foglie ripiene.

Cospargete gli involtini con olio d’oliva e, a piacere, con parmigiano grattugiato.

Cuocete gli involtini in forno per 15-20 minuti, fino a quando la parte superiore degli involtini diventi dorata.

Ecco un trucco per non fare diventare poltiglia sia la quinoa che le lenticchie:

Cuocere una parte di quinoa e una parte di lenticchie separatamente con due parti di acqua.
Lakshmi dasi

(dal sito purevege.com)

The post Involtini dell’orto in salsa di pomodoro appeared first on VaisnavaLife.com.

https://ift.tt/2LHNINp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.