Consapevolezza e Meditazione

03/06/2018

 Immagine correlata
Quando sei nel presente e non pensi,per la prima volta sei spirituale. Si apre una nuova dimensione; quella dimensione è consapevolezza. Eraclitodice che sei addormentato, che non sei consapevole, perché non hai conosciuto quella dimensione. Consapevolezza significa essere così totalmente nel momentoche non c’è più nessun movimento verso il passato, né verso il futuro: ogni movimento si arresta. Questo vuol dire che tu diventi statico. Ha  inizio un nuovo movimento, un movimento in profondità.
Quando il pensiero si arresta cadi in profondità, in un fenomeno che è simile a un abisso. Le persone che meditano profondamente giungono prima o poi a quelpunto, e ne hanno paura perché hanno la sensazione che si spalanchi un abisso senza fondo,che fa girare la testa,mette paura. Vorrestiaggrapparti al vecchio genere di movimentoperché è una cosa conosciuta; quello nuovo ti la sensazione di morire. È questo il significato della croce di Gesù: è una morte. Passare dall’orizzontale al verticale vuol dire morire, è questa la vera morte. Se ti sposti da un pensieroad un altro resti nel mondo del tempo. Se ti sposti nel momento, non nel pensiero, ti muovi nell’eternità.
Ti muovi perché l’energia è piacere, per nessun altro motivo. Non  esiste nessuno scopo, non sei alla ricercadi qualcosa. In effetti, non stai andando da nessunaparte, non ti stai affattospostando; semplicemente gioiscidella tua energia. Non esiste nessun fine del movimento; il movimento ha un suo valore intrinseco, nessun valore estrinseco.
Il mondo interoe l’esistenza si muovono nell’eternità; la mente si muove nel tempo. L’esistenza si muove in profondità e in altezza, mentre la  mente va avanti e indietro. La mente si muove orizzontalmente: questo è sonno. Se riesci a muoverti verticalmente, è consapevolezza.
Sii nel momento.Immetti la totalitàdel tuo essere nel momento.Non permettere al passato di interferire, e non permettere al futuro di intromettersi. Il passato non esiste più, è morto. Il futuro non è ancora giunto. Per quale motivo te ne stai lì a pensare al futuro? Come puoi pensare a una cosa che nonè


10
ancora? Come lo puoi pianificare? Qualsiasi cosa tu faccia sarà un peccato, perché ti lascierai sfuggire il momento, questo momento.

Tutto ciò che esiste, esiste qui e ora, non può esistere in nessun altro modo.

A partire da qui e ora, puoi intraprendere due viaggi: uno nel mondo, nel futuro; l’altro nel profondo, dentro Dio. Divieni sempre  più  consapevole, divieni sempre più attento e sensibile al presente.
Osho: L’armonia nascosta


Source: Arancione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.