LIBERATI DAL PASSATO

13 05 2018
Guardati dentro, per capire a fondo quanto l’eredità del passato ti stia limitando
 Risultati immagini per liberati dal passato
Qual è il legame che ti unisce al passato, e perché continui a portartelo dietro? È solo un’abitudine, perché sin dall’infanzia ti hanno insegnato a condividere certe idee, opinioni… religioni? Ricevi da queste un qualche nutrimento? O, al contrario, ti stanno solo succhiando il sangue? Devi guardare dentro te stesso per ogni cosa — politica, sociale o religiosa — che ti porti dal passato, che ti è stata imposta tramite l’educazione e gli altri strumenti della società. Devi vedere per quale ragione continui ad aggrapparti al passato.
La mia esperienza è che nessuno ne viene nutrito, per cui non c’è alcun motivo di restarvi aggrappato.
Praticamente tutti vengono risucchiati dall’antico, il morto, il passato: non ti lascia essere giovane, fresco, attuale… ti tiene costantemente indietro, non è tuo amico. Semplicemente non gli hai mai dato un’occhiata, e non ti sei accorto di avere dentro di te nemici e parassiti. E questo solo perché sono una vecchia abitudine: per quanto tu possa ricordare è sempre stato così, questi nemici sono sempre esistiti — da sempre sei un cristiano, un indù o un musulmano. E solo questione di abitudini. Devi vedere esattamente quali tradizioni ed eredità del passato ti stanno influenzando. Devi essere molto preciso, e le cose diventeranno semplicissime. Se riesci a vedere che ti porti dentro dei parassiti, che nutri i nemici che stanno distruggendo la tua vita, la tua giovinezza, la tua freschezza – che ti stanno uccidendo prima della tua morte – solo a causa di vecchie abitudini, non ci vorrà un grande sforzo per staccarsene. Li lascerai semplicemente cadere.
Quando ti accorgerai che stai portando dentro del veleno, qualcosa di distruttivo che ti leva tutto nella vita – e non perché lo dico io, lo devi vedere con i tuoi occhi – allora è facilissimo liberarsi del passato. E quando te ne sei staccato, hai un immenso potenziale di crescita. Improvvisamente sei fresco e giovane, libero da pesi, parassiti e carichi inutili… non erano altro che spazzatura. Ma li portavi perché anche i tuoi genitori, i tuoi nonni, tutti li hanno portati. Si tratta semplicemente di vedere cosa ti sta facendo il passato: è un amico o un nemico? Ti basta comprenderlo.
È una delle cose fondamentali… liberarsi completamente dal passato, esserne completamente staccati. A quel punto sarai semplice e leggero, perché non esisterà più alcun peso. E sarai sano di mente, o meglio nell’anima, in precedenza svuotata fino a renderla esangue… ecco perché non ne avevi mai avuto esperienza.
Sentirai nuovo sangue e nuova vita scorrere nelle tue vene. E poiché ora sei staccato dal passato, non hai ricordi psicologici. Se vuoi ricordare qualcosa lo puoi fare, ma i ricordi non hanno più alcun potere su di te, per cui andranno richiamati alla memoria.
Adesso non esistono ricordi, legami con il passato. Possiedi solo il presente e un vasto futuro. Naturalmente nel futuro non puoi fare nulla, ma puoi fare quello che vuoi nel presente. E le cose si svilupperanno da sé: man mano che il futuro si trasformerà nel presente, la tua evoluzione, le tue azioni, la tua intelligenza e la tua creatività – tutto ciò a cui stai lavorando – continueranno a crescere.
E il piacere della crescita è immenso. Essere bloccati da qualche parte è una delle sensazioni più orribili.
Quindi, quando ti accorgi di qualcosa, non essere indeciso; agisci secondo la tua intuizione. La vita è semplice e meravigliosa, dobbiamo solo essere chiari su ciò che va abbandonato e ciò che va fatto: cioè quello che senti, non ciò che Gesù, Buddha o qualcun altro hanno detto.
Quello che senti di fare, fallo. Assumiti l’intera responsabilità delle tue azioni. E non c’è nulla di difficile in ciò. Sarai scollegato con il passato e ti trasformerai nell’uomo nuovo.
Tutti hanno la possibilità di diventare l’uomo nuovo o di restare il vecchio. Ci vuole solo una chiara intuizione, e in seguito agire di conseguenza. E necessario avere perlomeno questo coraggio, che non è poi così tanto.
TRATTO DA: Osho, Light on the Path # 28


Source: Arancione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.